29 settembre 2015

Campus Bio-Medico | Roma

NUOVE TECNOLOGIE PER UNA NUOVA STRUTTURA

LA MODERNITÀ A 360 GRADI

Struttura modernissima dal design ricercato, il Polo della Didattica dell’Università Campus Biomedico è il cuore pulsante delle attività formative di questa struttura. Una realizzazione all’avanguardia che si è dotata delle più moderne tecnologie per offire agli studenti i migliori standard di insegnamento in ambienti tecnologici semplici da utilizzare, flessibili e funzionali.

Queste sono state le linee guida che hanno ispirato il progetto, che ha visto la realizzazione di un articolato sistema tecnologico che automatizza il controllo illuminazione e lo integra con gli strumenti audiovisivi, per rispondere alle richieste del committente di avere una piattaforma tecnologicamente avanzata, efficiente e a prova di futuro.

SEMPLICE ED EFFICACE

Ogni aula è equipaggiata con un sistema tanto semplice quanto performante, capace di rispondere a tutte le necessità in termini di operatività e flessibilità. La completa gestione dei corpi illuminanti e delle motorizzazioni sia delle tende che del telo di proiezione è combinata con un dispositivo all-in-one che si occupa di gestire i segnali video, amplificare l’audio dell’oratore e controllare il videoproiettore.
È  possibile utilizzare sino a quattro sorgenti video e una sorgente audio che vengono combinati e adattati per essere inviati al dispositivo di visualizzazione e ai diffusori sonori. L’utente si interfaccia con il sistema attraverso una torretta a scomparsa HYDRAPORT installata sulla cattedra, equipaggiata con tutte le porte di connessione e con un pratico tastierino per gestire le funzioni dell’impianto.

 

campus_biomedico_aud_750

ROOM COMBINING PER OGNI NECESSITA’

L’auditorium è uno spazio polifunzionale che può essere utilizzato nella sua completezza o suddiviso in due ambienti nei quali svolgere attività differenti. Il sistema integrato di controllo dell’illuminazione e degli apparati audio/video è strutturato in modo da garantire il massimo delle funzionalità in ogni condizione e il massimo della flessibilità in base alle specifiche esigenze. Tutto è stato progettato come si trattasse di due ambienti distinti, ma grazie alle caratteristiche dei dispositivi e alla programmazione è possibile far funzionare i due sistemi come un’unica entità più grande. In questa applicazione il concetto di room combining trova la sua massima espressione.

TUTTO SOTTO CONTROLLO

Per garantire sempre la massima efficienza degli impianti, attraverso interventi di manutenzione preventiva e predittiva, tutti i dispositivi installati nelle aule e nell’auditorium sono supervisionati dal software RMS di AMX, progettato per la  gestione degli asset. La piattaforma RMS permette il costante monitoraggio dello stato degli apparati, avvertendo in maniera automatica e  in tempo reale il personale incaricato della manutenzione. RMS migliora l’efficienza della struttura universitaria minimizzando il downtime degi apparati e offrendo al facility manager uno strumento di monitoragio e controllo completo e sempre aggiornato.